Bean To Bar

Bean To Bar

Fare cioccolato “from bean to bar” significa non fare ricorso a semilavorati di origine industriale. La tendenza, da tempo radicata soprattutto negli Stati Uniti, ha dato vita a un dibattito molto vivace su “che cos’è il cibo autenticamente artigianale”.

Ma dedicarsi a ogni passaggio del processo produttivo è molto complicato e dispendioso. E sono ancora pochi i pasticceri che hanno scelto di farlo: in particolare in Italia, è ancora piuttosto ristretta la comunità di pastrichef e di maestri cioccolatieri che preferiscono non lavorare prodotti già creati da altri e scelgono di curare direttamente tutte le fasi di produzione del vero cioccolato artigianale. Eppure il bean to bar è una grossa opportunità per gli artigiani del cioccolato, che possono creare le proprie tavolette partendo direttamente dalla materia prima.

Sempre attenta al gusto e alla genuinità degli ingredienti, capace come pochi altri di coniugare tradizione (memoria, riti, ricette) e innovazione (controlli, metodi, creatività), Donna Elvira ha scelto di far parte, concretamente, di questa piccola comunità di cioccolatieri rivoluzionari. Così a Modica, il polo a sud del pianeta del cioccolato italiano, Elvira è stata la prima tra i produttori a sposare l’idea di rendere ancor più artigianale la propria cioccolata, di ri-partire dalla materia prima, senza più “limitarsi” al ruolo di “scioglitrice” di massa altrui. E, di conseguenza, senza limitare le proprie scelte produttive e creative all’offerta di massa di cacao, andando invece a selezionare direttamente i semi.

Una scelta doppiamente buona, quella di Elvira.
Perché l’unicità del cioccolato di Modica trova, in questo procedimento, la sua massima espressione. La selezione certosina della materia prima, la tostatura dei semi, la loro lenta macinazione, la trasformazione in liquor fino alla creazione della famosa tavoletta diventano così tappe di un viaggio a ritroso, nel tempo e nel gusto.

Un viaggio lungo e circolare che offre la possibilità di ri-scoprire le fave autoctone dell’America Latina e non solo. Semi che si portano dietro volti e territori e che, recuperati con coraggio da coltivatori autoctoni e rimessi nel ciclo produttivo da cultori europei, permettono di far conoscere i capitoli storici di piccole comunità di produttori. Ne sono un esempio le varietà lavorate nel laboratorio di Elvira, come: Wild Beniano della Bolivia e O’Payo del Nicaragua, Fortunato n. 4 del Perù (dal nome proprio del produttore), tra i cru più pregiati. Varietà che riescono a sprigionare il loro aroma e le loro proprietà, proprio grazie alla lavorazione a freddo, secondo l’antica ricetta azteca.

Ospite accogliente e generosa, Elvira regala a chi entra nel suo laboratorio la possibilità di compiere insieme a lei questo viaggio a ritroso, verso l’origine del cioccolato, toccando l’anima autentica del cacao. Ingrediente che, nel negozietto modicano, si mescola in modo perfetto con l’afrore delle spezie e degli agrumi e trova compimento nell’interpretazione delle creazioni dolciarie della tradizione siciliana.

  • Selezione dei semi Bean to Bar
  • Selezione dei semi Bean to Bar
  • Selezione dei semi Bean to Bar
  • Selezione dei semi Bean to Bar
  • Selezione dei semi Bean to Bar
ListaGriglia
Mostra:
Ordina per: