I “frincozza duppi”, per la colazione dell’Immacolata

Posted by JAdmin 08/12/2017 1 Comment(s)

E voi, come fate colazione nei giorni di festa come questi?

Per noi – e per chi frequenta gli scaffali della nostra dolceria – d’inverno ci si può svegliare solo con i “Savoiardi doppi”, i frincozza duppi, come li chiamiamo in dialetto.

Per questi biscotti tipici della tradizione povera e domestica, si faceva spesso riferimento “a mammara”, la superficie liscia della lastra di marmo. Non certo perché fossero spessi, né tantomeno perché fossero freddi, ma per quella patina così liscia che appariva – un miracolo! – a chi un tempo rispettava tutti i riti dell’antica ricetta.

Segreti nascosti tra le dita delle cuoche di case e conventi, passati da una generazione all’altra solo in rispetto di una sapienza a cui di solito si attingeva senza domandare, ma pure senza transigere, come affidandosi a una ragione imperscrutabile, eppure vera certamente.

Quel che un tempo si rinnovava per fede e per abitudine, i tempi moderni hanno spesso lasciato indietro, preferendo soluzioni più rapide e sbrigative, che hanno fatto perdere alla nostra colazione la magia di quel “marmo” così liscio, pronto a essere morso per poter consegnare solo al palato il dono di quell’impasto così morbido nascosto sotto il velo croccante.

Noi quella magia, invece, non vogliamo perderla. Abbiamo custodito gli appunti manoscritti della vecchia ricetta e l’abbiamo indagata fino in fondo, sostituendo la ragione, lo studio, la ricerca a quel cieco affidamento, e dominando così i processi capaci di determinare quel “miracolo”.

Il risultato è questo “Savoiardo doppio” così denso e genuino, che va mangiato, assaporato, goduto con la stessa “lentezza” con cui dev’essere cucinato: perché in cucina la fretta non esiste e bisogna saper rispettare il tempo di ogni biscotto.

1 Comment(s)

decandia gianpiero:
12/02/2019, 16:30:32
Reply

Ho letto la storia della vostra produzione e vi faccio i miei complimenti per l'amore e la passione che mettete a fare le meravigliose cose buone , per il momento conosco soltanto il vostro cioccolato che ho trovato al Marchè U di Monaco ma presto vorrei conoscere gli altri prodotti biscotti ecc che vi ordinero quanto prima mi chiamo decandia è ho parlato al telefono con una signora molto gentile complimenti ancora e a presto saluti gianpiero decandia

Leave a Comment